lunedì 5 novembre 2007

Grande distribuzione nell'area di San Pietroburgo

A nord-est di San Pietroburgo, l’italiano “Gruppo Margheri” sta completando la costruzione di un insediamento urbano dedicato allo shopping ed agli affari. Lo rendono noto diverse fonti di informazione russe.
Il progetto, intitolato “Nevski City”, ha un costo stimato di 350 milioni di euro, di cui 30% apportati direttamente dal “Gruppo Margheri”. L’area complessiva dell’intervento è pari a 400.000mq e, a pieno regime, sarà fruibile da 22 milioni di visitatori all’anno, generando un fatturato di 600-800 milioni di euro.
Il cuore del progetto è costituito dall’outlet “Nevski Colosseum”, la cui apertura è prevista per la fine 2008. Sviluppandosi una superficie di oltre 90.000mq, di cui 55.000 mq di esercizi commerciali e 20.000 mq di strutture alberghiere, il complesso si distingue per l’area di ristoro “Riviera” – un ampio bacino acquatico artificiale, con tanto di moto ondoso simulato, spiagge sabbiose ed illuminazione ultravioletta.
Secondo le fonti del gruppo, è stato già riservato il 60% degli spazi commerciali disponibili, ad un costo, al netto di forniture e imposte, di 85 € al mq. Il settore del “Made in Italy” è naturalmente rappresentato.
Il complesso entrerà a pieno regime nel 2011, quando saranno completati il cluster di uffici (5 palazzi da 20 piani), un parcheggio per 10.000 veicoli, ipermercati alimentari e dell’elettronica.
L'area metropolitana di San Pietroburgo sta conoscendo una forte urbanizzazione ed è prevista la creazione di numerose strutture commerciali e aree residenziali. Sarà da valutare se la particolarità dell’offerta del “Colosseum” saprà attrarre una domanda tale da rendere redditizio il grande progetto, ma gli investitori si dichiarano fiduciosi, soprattutto alla luce della sostenuta crescita economica dell’area.

Nessun commento: