domenica 30 dicembre 2007

La Russia aumenta i dazi sull'export del petrolio

Il Ministero delle Finanze russo ha annunciato che aumenterà di almeno 18% il dazio sull'esportazione dei prodotti petroliferi. La misura, destinata ad entrare in vigore a partire dal 1 febbraio 2008, è motivata dalla straordinaria crescita delle quotazioni del greggio verificatesi negli ultimi mesi. L'imposta, pari oggi a 275.40 USD/tonnellata (37.57 USD a barile), raggiungerà i 325-330 USD dollari/tonnellata.
Redazionale, da materiale "The Moscow Times" del 27.12.2007

Nessun commento: