mercoledì 30 gennaio 2008

Regione Toscana: fondo per l'internazionalizzazione delle PMI

La Regione Toscana ha approvato un bando rivolto alle piccole e medie imprese che presentino un programma d’investimento in Paesi extra-UE. Si tratta di una novità assoluta: per la prima volta la Toscana eroga fondi alle imprese per favorire il presidio diretto dei mercati esteri. Questo è stato possibile grazie all’azione di Confindustria Toscana con il supporto dell’Unione Industriale Pratese. I beneficiari diretti dei finanziamenti sono le piccole e medie imprese industriali, anche raggruppate in gruppi temporanei. Le iniziative ammissibili riguardano progetti per apertura di uffici, allestimento di sale espositive permanenti, partecipazioni a fiere e saloni in Paesi extra-UE e consulenze connesse alla realizzazione di un progetto di penetrazione commerciale in tali Paesi. Le domande dovranno essere presentate alla Regione Toscana a partire dal 3 marzo 2008 e avrà rilievo l’ordine cronologico di arrivo. L’Ufficio Economico dell’Unione Industriale è a disposizione per l’assistenza agli interessati. “Facilitare il presidio diretto dei mercati extra-UE rappresenta uno strumento di utilità indubbia per le aziende, e a questo scopo negli ultimi due anni le nostre strutture hanno dialogato tenacemente e costruttivamente con gli organi competenti della Regione” commenta Riccardo Marini, Vicepresidente dell'Unione Industriale Pratese. “Siamo molto soddisfatti per il risultato conseguito; le nostre imprese hanno finalmente la possibilità di competere ad armi pari rispetto alle PMI operanti in paesi europei che già offrono simili possibilità di finanziamento.

Nessun commento: