mercoledì 27 febbraio 2008

Polonia, centro ricerca e sviluppo italiano a Cracovia

La società italiana Elettric 80, del settore dell’automazione industriale, ha aperto un Centro di ricerca e sviluppo nella Zona economica speciale di Cracovia (KSEZ), nella quale sono già entrati a far parte 20 specialisti.
Secondo Informest, l’istituto di ricerca, che si trova a Czyzyny, lavorerà alle soluzioni di automazione ed ai sistemi di logistica, oltre a fornire supporto tecnico agli imprenditori che utilizzeranno i prodotti della società. Secondo Vittorio Cavirani, direttore di Elettric 80, la disponibilità di uno staff di ingegneri altamente qualificati dalle università tecniche di Cracovia ha avuto un’importante influenza sulle decisioni riguardanti il centro della KSEZ.
.
La Zona economica di Cracovia ha triplicato la sua area arrivando a coprire 300 ettari, ed include nove sottozone nei voivodati di Malopolskie e Podkarpackie. Nel 2006 le spese di investimento delle società all’interno della KSEZ hanno raggiunto i 483 mln PLN e potrebbero arrivare a 690 mln PLN entro la fine del 2009. Finora sono stati creati oltre 4000 posti di lavoro. Fonte: www.portalino.it, (l'Osservatorio sui Balcani), da materiale www.informest.it

Nessun commento: