venerdì 18 aprile 2008

Lituania: prima edizione della borsa dei vini italiani

Si è svolta ieri, 17 aprile 2008, presso l'hotel Le Meridien Villon di Vilnius, la Prima Borsa Vini Italiani in Lituania.
.
Alla manifestazione hanno preso parte 39 aziende produttrici italiane di dodici diverse Regioni che hanno avuto la possibilità di testimoniare ad operatori locali selezionati, giornalisti specializzati e professionisti del settore, gli alti livelli qualitativi enologici delle realtà produttive nazionali e il grande assortimento dell'offerta vinicola italiana.
.
Il workshop è stato preceduto da un seminario tecnico sulla tracciabilità della filiera vinicola, riservato a esperti locali del settore e condotto dall'enologo Paolo Peira di Assoenologi e dal noto giornalista lituano Gintautas Jasinskas. La manifestazione è continuata con incontri B2B e degustazioni cui hanno partecipato oltre 90 operatori lituani con oltre 400 incontri programmati.
L'appuntamento in Lituania è stato preceduto da un evento analogo organizzato a Varsavia. La manifestazione si propone il duplice obiettivo di consolidare i rapporti commerciali e flussi esportativi di vino italiano verso questi nuove aree di mercato dell’Europa Centrorientale, e di sostenere l’immagine del Made in Italy.
.
Polonia e Lituania rappresentano due mercati strategici che forniscono incoraggianti segnali di crescita e offrono interessanti opportunità, specialmente a seguito della recente adesione all’Unione Europea. I dati ISTAT segnalano che nel 2006 la Polonia ha importato vini italiani per oltre 13 milioni di Euro, registrando un netto incremento del 31,8%. Gli ultimi dati disponibili, relativi al primo quadrimestre 2007 testimoniano un’ulteriore crescita del 36,1% in valore e del 15,7% in volume. Seppure più modeste (a tutto il 2006 quasi 3 milioni di euro per circa 33.000 ettolitri), le consegne verso la Lituania offrono segnali di forte accelerazione nel primo quadrimestre 2007 con un’impennata del 173% in valore e del 188% in volume.
.

Nessun commento: