martedì 17 giugno 2008

Estonia, un Paese a portata di Pmi

Ci sono buone opportunità di investimento in Estonia per le imprese italiane. Il Paese, il più settentrionale degli Stati baltici, dal 2004 membro dell’Unione Europea e della Nato, ma non ancora nell’area euro, “fa registrare una crescita del Pil dell’11% ed una bilancia attiva o tuttalpiù in pareggio”.
.
Lo ha dichiarato l’ambasciatore estone in Italia Andreas Tomasberg, in una vista ufficiale alla Camera di Commercio di Bari, dove è stato ricevuto dal vice presidente dell’ente Antonio Laforgia. “Si sta per aprire un nuovo ciclo di crescita per il nostro Paese - ha aggiunto l’autorità diplomatica – dopo un periodo di rallentamento dei consumi.
.
Un Paese da tenere in grande considerazione, secondo il vice presidente della Camera di Commercio di Bari, Antonio Laforgia, “proprio alla luce dell’evoluzioni dell’Unione Europea, cui l’Estonia può dare un apporto significativo. Ci preoccupano alcuni aspetti inflattivi di questa economia che però ha un Pil fortemente in crescita. Va approfondita la conoscenza sul piano delle concrete possibilità di inserimento su questo mercato delle nostre piccole e medie imprese, e del contributo che esse possono dare alla bilancia commerciale Italia-Estonia. Lo faremo presto, chiedendo il supporto in loco della Camera di Commercio di Tallin, con la quale ci impegnamo ad avviare rapporti concreti di collaborazione, nell’ambito di un protocollo”.
.
Economia vivace quella estone. Addirittura sorprendente, soprattutto nelle nuove tecnologie informatiche. E’ in Estonia difatti che ha avuto i natali il grande fenomeno di Skype, il software che ha dato vita all’omonimo sistema di comunicazione attraverso internet che consente conversazioni in video chiamate agli utenti senza alcun costo o attraverso telefono a costi sicuramente competitivi. La sede della società è difatti a Tallin, capitale dell’Estonia. “Siamo un Paese altamente informatizzato – ha sottolineato a questo proposito l’ambasciatore – lo è l’amministrazione pubblica, lo sono le imprese e le famiglie e questo produce vantaggi anche per chi volesse avviare in Estonia attività imprenditoriali. Da noi occorrono due ore per dar vita ad un’impresa. Altro vantaggio da sottolineare è la politica fiscale favorevole. Da noi non ci sono tasse sui profitti quando vengono reinvestiti nelle stesse attività imprenditoriali”.
.
Molto interessante è anche l’offerta Estone nel turismo: boschi, mare, laghi, una natura rigogliosa ed incontaminata.
.
Fonte: http://www.emiliaromagna-pmi.it da materiali Cameradicommercio.it

Nessun commento: