mercoledì 16 luglio 2008

Primi passi per l’abolizione dei visti tra l’UE e la Russia

Il Presidente della Federazione Russa, Dmitri Medvedev, ha annunciato che ritiene auspicabile l’abolizione del regime dei visti tra la Russia e l’Unione Europea. La notizia è riportata dall’agenzia Rosbalt.
.
Il Presidente russo ha affermato la necessità di stabilire tempi e modalità precise per la realizzazione di accordi bilaterali Russia-UE finalizzati alla creazione di un regime visa-free per i cittadini russi e europei nei rispettivi spostamenti.
.
Secondo quanto affermato dal Presidente Medvedev, buone prospettive per l’attuazione di tali accordi si aprono nell’ambito della road map del 2005 sulla creazione di uno spazio di sicurezza e uno spazio economico comuni tra la Russia e l’UE.
.
L’abolizione del regime dei visti è particolarmente auspicabile per lo sviluppo delle relazioni economiche Russia-Italia. Da un lato, essa renderebbe più facile la penetrazione nel mercato russo per gli operatori economici di minori dimensioni, non di rado scoraggiati dai tempi e dai costi delle procedure consolari. Dall’altro lato, creerebbe i presupposti per un immediato aumento del flusso turistico dalla Russia verso l’Italia, che, nonostante le già ottime prospettive per il 2008, grazie ad una stima di oltre 800.000 presenze, rimane fortemente penalizzato dalla presenza dell’obbligo di visto.
.
Redazionale www.russiaexport.org, da materiali www.rosbalt.ru

Nessun commento: