martedì 21 ottobre 2008

Fondo ARCO per le Pmi che vogliono investire nei Balcani

Il Fondo di controgaranzia ARCO e' finalizzato a favorire l'accesso al credito da parte delle PMI delle Regioni Adriatiche italiane interessate a realizzare programmi di investimento di interesse trasfrontaliero (investimenti sia nei Paesi di riferimento, sia in Italia nelle aree eleggibili, recenti o in fase di attuazione).
.
Il fondo opera rilasciando controgaranzie gratuite su garanzie consortili e su crediti di firma di durata non inferiore a 24 mesi concessi a fronte di finanziamenti bancari a medio lungo aventi finalità di investimento produttivo, costituzione e/o acquisizione di quote di società anche miste nei Paesi Croazia, Serbia, Montenegro, Bosnia-Erzegovina, Albania.
.
In Italia le provincie eleggibili sono Rovigo, Ferrara, Forli-Cesena, Rimini, Ravenna, Pesaro, Ancona, Macerata, Ascoli Piceno, Pescara, Chieti, Campobasso, Foggia, Trieste, Gorizia, Udine, Venezia, Bari, Brindisi, Lecce, Padova, L'aquila, Isernia. La copertura è fino al 60% per un importo non superiore a 1 milione di euro, la durata da 24 a 96 mesi.
.
L'agevolazione consiste in una commissione per la controgaranzia pari a zero, con conseguente proporzionale riduzione del costo della sottostante garanzia per la PMI beneficiaria dell'intervento.
.
Arco è gestito da Veneto Sviluppo S.p.A. per ogni ulteriore informazione si prega di contattare Informest, dr. Giuliano Russo giuliano.russo@informest.it
.
Fonte: www.emiliaromagna-pmi.it, da materiali Informest.

Nessun commento: