venerdì 24 ottobre 2008

Le fiere portano il Made in Italy sul grande mercato russo

Le relazioni commerciali tra l'Italia e la Federazione Russa hanno fatto registrare una crescita costante negli ultimi mesi. I dati relativi al 2007 certificano la dinamica espansiva delle esportazioni italiane verso la Russia, aumentate del 25,4% rispetto al 2006 (sulla base delle statistiche fornite dall'Istat): si tratta della percentuale più significativa nell'ambito dei Paesi terzi rispetto all'Unione Europea. Tale trend positivo si mantenuto anche nel primo semestre dell'anno in corso, facendo diventare l'Italia terzo partner commerciale della Russia.
.
In un simile contesto di continua espansione, la partecipazione delle aziende italiane a fiere ed esposizioni svolge un ruolo fondamentale nella politica di penetrazione nel mercato russo. Con un territorio di oltre 17 milioni di chilometri quadrati ed una popolazione di 142 milioni di abitanti, gli eventi fieristici costituiscono ancora lo strumento principale di promozione a disposizione delle imprese. 
.
Essi si svolgono principalmente a Mosca, che vanta almeno tre poli internazionali di rilievo – "Expocentr", "Crocus- Expo" e "VVZ" – e a San Pietroburgo –"Lenexpo". In particolare, la sede di Mosca dell'Istituto per il Commercio Estero ha siglato con "Expocenter" un accordo che offre alle imprese italiane un canale privilegiato per l'accesso ad eventi fieristici di rilievo a condizioni di vantaggio. I quasi 150 eventi fieristici previsti nel 2008 nella capitale si preannunciano nel complesso di particolare utilità, essendo destinati ad attirare visitatori da ogni parte del Paese e consentendo quindi agli espositori di sviluppare contatti con una molteplicità di interlocutori. In tale cornice, merita altresì di essere segnalata la crescente internazionalizzazione del sistema fieristico italiano che negli ultimi anni ha portato in Russia alcune delle proprie punte di eccellenza del settore, tra cui "Vinitaly", "Cibus" e "I Saloni Worldwide" (edizione per l'estero del Salone Internazionale del Mobile di Milano).
.
Macchinari, arredamento e prodotti tessili e dell'abbigliamento rappresentano il nucleo centrale delle nostre esportazioni nella Federazione e contribuiscono a diffondere l'immagine del Made in Italy, associata ad un modello di stile ben definito e particolarmente amato dai russi, come testimoniano non soltanto i numeri citati, ma anche l'ampio riscontro fornito dall'osservazione della realtà. Ritengo che in questi anni l'Italia abbia sempre ben figurato, presentando in ogni settore il meglio delle produzioni nazionali ed attirando in numerose occasioni l'attenzione degli addetti ai lavori e della stampa specializzata, nonché del grande pubblico.
.
Merita quindi un forte plauso il funzionamento del nostro "Sistema Paese", che in Russia è particolarmente articolato e che, oltre al ruolo operativo svolto dall'Istituto per il Commercio Estero in termini di analisi ed assistenza tecnica, conta su un'efficiente rete di Camere di Commercio, Associazioni di Imprenditori e Centri di espansione economica a vocazione regionale, che costituiscono punti di riferimento insostituibile per le tantissime imprese nazionali che si affacciano su questo mercato.
.
FIERE A MOSCA: i principali appuntamenti dell'anno
.  
EXPOCENTR
Tradizionale sito espositivo ubicato al centro della capitale, si estende su una superficie totale di 200 mila metri quadri ed ospita annualmente circa 100 fiere, tra le quali "Consumexpo" (articoli di largo consumo), "Prodexpo" (prodotti alimentari), "CPM – Collections Premiere Moscow" (abbigliamento), "MSOO" e "PHOTONICS" (occhialeria), "Mosbuild" (macchine e materiali da costruzione), "Obuv Mir Kozhi" (calzature e prodotti di pelle) e "Mebel" (arredamento).
.
CROCUS-EXPO
Moderna struttura fieristica alla periferia di Mosca, inaugurata nel 2004, offre spazi espositivi per oltre 450 mila metri quadri. La struttura è proiettata ad assumere una posizione di centralità nel panorama fieristico russo una volta completati gli interventi infrastrutturali destinati a potenziare i collegamenti con il centro città, nonché con i principali punti di accesso alla capitale (stazioni ferroviarie e aeroporti). La qualità degli eventi in calendario durante l'anno, dall'abbigliamento ("MOSSHOES"), all'arredamento ("I Saloni Worlwide"), alla "Fiera del lusso", ormai appuntamento tradizionale, rendono gli spazi del "Crocus" particolarmente dinamici.
.
VVZ THE ALL-RUSSIAN EXHIBITION CENTRE
Tradizionale spazio fieristico che occupa complessivamente più di due milioni di metri quadri, di cui 266 mila utilizzati per esposizioni al coperto. Meno dinamico rispetto agli altri due spazi, il VVZ ospita comunque manifestazioni fieristiche di primo piano nel proprio settore, tra cui quella denominata "Golden Autumn" nell'ambito dei materiali e macchinari per l'agricoltura.
.
Fonte: www.italplanet.it, intervista all'Ambasciatore della Repubblica Italiana a Mosca, Vittorio Surdo

Nessun commento: