mercoledì 14 gennaio 2009

Romania: 2009 anno difficile per il mercato immobiliare rumeno

(ICE) - ROMA, - Nel secondo semestre del 2008 la crisi finanziaria dei mercati occidentali ha avuto forti ripercussioni sul mercato immobiliare, con una riduzione della metà del volume delle vendite.
.
Il mercato locale si e' praticamente bloccato nel quarto trimestre del 2008 e numerosi progetti significativi sono stati rimandati o sospesi. Alla fine dell'anno i prezzi degli alloggi sono scesi del 5 al 10% per gli immobili nuovi e del 30% per quelli vecchi. I segmenti di mercato in cui la crisi finanziaria non si e' manifestata sono quelli degli spazi ad uso ufficio e il settore logistico-industriale. Nonostante la presenza di nuovi investitori, la tendenza dei prezzi degli alloggi rimane discendente.
.
I lavori di costruzione di centri commerciali originariamente previsti per l'inizio del 2009 sono stati sospesi. Solo i progetti gia' in corso continueranno nel 2009 e le principali transazioni riguarderanno da una parte gli investitori che dispongono di liquidita' e dall'altra le aziende che si confrontano con una situazione finanziaria difficile.
.
Secondo i consulenti dell'agenzia immobiliare EuroMetropola, nell'anno 2009 il settore degli spazi per uffici e quello delle attività commerciali adiacenti alle strade pubbliche costituiranno gli investimenti meno rischiosi del comparto immobiliare. "Nel corso dell'intero anno del 2008 il settore degli spazi d'ufficio è stato immune dalle voci che davano per imminente una crisi del settore ed i relativi prezzi di affitto sono rimasti costanti. Nel 2009 una diminuzione di tali prezzi sarebbe possibile solo se aumentasse notevolmente l'offerta di spazi destinati ad uffici e, contemporaneamente, si realizzasse una netta separazione fra progetti buoni e quelli che non hanno un buon rapporto prezzo/locazione/qualità.
.
Per adesso la parte nord della capitale e le zone centrali offrono spazi per uffici di classe A (con prezzi che variano tra i 18 ed i 25 euro/mq/al mese) seguiti dalla zona ovest (con prezzi compresi tra i 10 ed i 18 euro/mq/al mese)". Inoltre - sempre secondo i consulenti della EuroMetropola - anche il settore degli spazi commerciali adiacenti alle grandi arterie stradali rimane un investimento sicuro in quanto, attraverso l'affitto, garantisce un rendimento costante ai proprietari. Tuttavia, pure in questo settore si deve tener conto del posizionamento e della qualità degli spazi offerti; criteri questi che contribuiscono notevolmente al raggiungimento di un soddisfacente yield (tasso di capitalizzazione).
.
Infine, per quanto riguarda il segmento dei terreni - il comparto che negli ultimi 3/4 anni ha arrecato profitti per oltre il 100% agli investitori - i consulenti della EuroMetropola sono più cauti. "Siamo in un momento in cui è difficile stimare il valore di un terreno, a causa delle fluttuazioni dei prezzi richiesti dai proprietari. Coloro che posseggono ampi appezzamenti di terra e non hanno urgente bisogno di liquidità preferiscono mantenere le loro proprietà e non vendere in un momento in cui il mercato è vulnerabile. Gli altri invece trattano cercando di ottenere il miglior prezzo possibile".
.
Fonte www.ice.gov.it (ICE Bucarest per www.balcanionline.it)

Nessun commento: