mercoledì 25 marzo 2009

Crisi economica: i russi riducono i consumi

La crisi economica inizia a spiegare i propri effetti anche nel settore reale dell’economia in Russia. Il consumatore russo, da sempre contraddistinto da una bassa propensione al risparmio, ha in gran parte esaurito le risorse accumulate negli anni del boom economico.

Gli effetti più drammatici colpiscono gli strati meno abbienti della popolazione e la quota di russi sotto la soglia di povertà aumenta dall’8 al 14% nei primi mesi del 2009. Dalle rilevazioni di mercato relative al mese di marzo è risultato che il 50% dei russi ha modificato le proprie abitudini di consumo alimentare, mentre il 42% dei rispondenti ha dichiarato di posticipare l’acquisto di articoli di abbigliamento e calzature. Con i dovuti distinguo, anche i miliardari russi attraversano un momento difficile, alla luce del crollo dei prezzi del petrolio e delle materie prime sui mercati internazionali.
.
RussiaExport, da materiali www.regnum.ru

Nessun commento: