sabato 21 marzo 2009

Georgia: dati sul commercio estero nel 2008

Nel periodo 2004-2007 il tasso di crescita medio del commercio estero è stato del 41,8%, nella prima metà del 2008 il volume commerciale è stato del 35,8%, mentre nella seconda metà è sceso al 24% (con tasso di crescita annuale del 17,2%). Il decremento del tasso di crescita del flusso commerciale è legato all’attuale crisi economica e agli eventi accaduti in agosto nel Paese (guerra con la Russiad e decremento nei prezzi di prodotti petroliferi).
.
Il volume dell’export è cresciuto rispetto agli ultimi anni, la sua quota è scesa nella bilancia commerciale. La tendenza si è presentata in questo modo: 2002 - 31%; 2003 - 30%; 2004 - 26%; 2005 - 25,8%; 2006 - 21,2%; 2007 - 19,1%; 2008 - 19, 8%. E’ naturale che in questo contesto la quota delle esportazioni salga e si verifichi un aumento nella bilancia commerciale delle importazioni.
.
La Georgia ha un surplus di importazione con 107 Paesi partner il cui deficit commerciale è di 4790, 2 mln $ (nel 2007, 4128, 3mln $) e con 21 Paesi ha un surplus commerciale di 229,8 mln $. La Georgia ha un surplus commerciale di oltre 1 mln $ con 6 Paesi: Canada (114,2 mln $) Armenia (53,3 mln $) Messico (53 mln $) Iraq (2, 6 mln $) Tagikistan (1, 5 mln $) e Albania (1,5 mln $). Il commercio estero con l’UE è di 2000,5 mln $, il che significa un incremento del 190,7% rispetto all’indice degli anni scorsi. Le esportazioni si sono attestate sui 335,2 mln $ (+24, 8%) e le importazioni sui 1665, 3 mln $ (+8,2%). Nel 2008 per la prima volta è stato esportato il the in Svizzera (1, 8 ton). La quota dei 10 maggiori partner commerciali nel flusso commerciale complessivo è stata del 67,4%.
.
Nel 2008 gli scambi con i Paesi CSI hanno raggiunto i 2542, 9 mln $ nel 2008, con esportazioni per 542, 5 mln $ (+17,4 %) ed importazioni per 2000,5 $ (+8,0%). La Turchia è al primo posto fra i partner commerciali della Georgia e il flusso commerciale è stato di 1202,8 mln $, pari a +33,7% rispetto all’indice degli ultimi anni. Fra i maggiori partner commerciali vi sono tre Paesi della CSI (Azerbaijan, Ucraina e Russia) e costituiscono il 27,3% del commercio estero complessivo.
.
La quota della produzione agricola è definita con la forte tendenza nell’esportazione totali, sebbene vada evidenziato che la quota di questa produzione è bassa nelle importazioni totali. Nel 2008 i principali partner commerciali della Georgia sono stati Turchia, Ucraina e Azerbaijan. Prodotti petroliferi per 376 mln $ sono stati importati dall’Azerbaijan e dalla Turchia, pari al 53,2 % dei prodotti petroliferi importati. Rispetto al 2007, la quantità di prodotti petroliferi importati è cresciuta quasi di 207 mln $. Una grande quantità dei seguenti prodotti viene importata nel Paese: farina, motori turbojet e turboprop, turbine a vapore, carne e derivati, latticini, frutta, oli vegetali e grassi animali, prodotti alimentari in scatola.
.
Fonte: www.informest.it

Nessun commento: