giovedì 19 marzo 2009

Russia, si tornerà a crescere nel 2010

Secondo gli analisti di mercato, sebbene non si possa ancora parlare di segnali di ripresa dell’economia internazionale, è già possibile prevedere con una relativa certezza il momento in cui il mondo ricomincerà a crescere. I momenti più difficili devono ancora arrivare, e saranno quelli del secondo e terzo trimestri del 2009, ma già nel 2010 l’economia mondiale tornerà ai valori positvi, grazie soprattutto ai paesi emergenti.

Le prospettive della Russia si inseriscono in questo scenario. Nell’anno in corso, Mosca dovrà fronteggiare un crollo dei redditi reali pari almeno all’8,3%, l’aumento della disoccupazione sino a 8,2% della popolazione attiva (6 milioni), la contrazione delle esportazioni prossima al 50% e della produzione industriale pari al 7,5%.

Tuttavia, alcuni elementi lasciano intravedere segnali incoraggianti per la salute economica dell’orso ferito: la disoccupazione ha rallentato la propria corsa, il mercato immobiliare mostra i primi segni di ripresa e, soprattutto, le quotazioni degli idrocarburi si sono allontanate dai minimi registrati al principio del 2009.
.
RussiaExport, da materiali www.rian.ru

Nessun commento: