lunedì 6 aprile 2009

La Russia importerà meno generi alimentari

Il vice premier Vikor Zubkov ha annunciato che il paese adotterà politiche sostitutive dell’import nel settore agroalimentare. In particolare, verranno riviste al ribasso le quote alle importazione dei principali generi alimentari, tra cui carne e latticini.

Oggi, la Russia importa oltre il 40% degli alimenti consumati, con punte del 70% per alcuni voci, come carne bovina. L’incentivazione della produzione locale servirà a garantire una maggiore indipendenza alimentare del paese e favorire lo sviluppo del settore primario e dell’indotto. Tuttavia, nel breve termine, Mosca dovrà probabilmente fronteggiare spinte inflazionistiche sul mercato, come conseguenza della riduzione dell’import.
.
RussiaExport, da materiali www.gzt.ru

Nessun commento: