giovedì 30 aprile 2009

Macedonia: i salari netti sono cresciuti del 28% a/a a febbraio

Il salario netto medio è cresciuto di un reale 28% a/a a 19.598 MKD (319 EUR) a febbraio a fronte di un incremento del 24% a/a registrato a gennaio, secondo i dati diffusi dall’Ufficio statistico macedone.

Il salario netto medio è salito di un nominale 28,9% a/a a febbraio, accelerando di 2,8 p.p. dal mese precedente. Il salario lordo medio è incrementato di un reale 15,3% a/a a 29.433 MKD a febbraio, rispetto all’aumento in termini reali del 5,1% a/a a gennaio. In termini nominali, i salari lordi sono aumentati del 16,1% a/a a febbraio, mese in cui il 2,8% dei dipendenti nel Paese non hanno ricevuto alcun compenso, a fronte del 9,5% per lo stesso periodo dell’anno scorso. L’attuale contributo pensionistico nel paese è del 19%, inferiore di 2,2 punti percentuale rispetto al 2008. L’indicatore scenderà al 16,5% nel 2010 e al 15% entro il 2011.

La Macedonia, grazie alla raggiunta stabililtà politica, efficiente sistema di agevolazione agli investimenti, bassi costi della produzione e delle utenze, posizione strategica al crocevia di due corridoi transeuropei, si pone oggi come una delle destinazioni più interessanti per la realizzazione di investimenti esteri. Per maggiori informazioni, Vi invtiamo a scriverci all'indirizzo servizi@russiaexport.org.

Russia Export, da materiali www.informest.it

Nessun commento: