giovedì 16 aprile 2009

Russia: forte rallentamento della produzione industriale nel primo trimestre

Secondo il RosStat, l'Uffico statistico della Federazione Russa, la produzione industriale russa è diminuita del 14,3% su base annuale nel corso del primo trimestre del 2009.

Nel solo mese di marzo, la produzione è scesa del 13,7% rispetto allo stesso mese del 2008, dopo dei cali a febbraio e gennaio, rispettivamente, del 13,2% a/a e del 16% a/a, mentre in termini mensili c’è stata una crescita dell’11,1%.

Nel 2008 la crescita della produzione industriale è stata del 2,1% a/a, mentre nel 2007 si era attestata al 6,3% a/a. Nei primi tre mesi di quest’anno, il settore estrattivo è sceso del 4,8% a/a, l’industria di trasformazione del 20,8% a/a e la produzione e distribuzione di elettricità, acqua e gas del 5,1% a/a.

In particolare, l’estrazione di carbone è diminuita del 19,7% a/a, quella di petrolio e di gas condensato dell’11,3% a/a, quella di gas naturale del 14,7% a/a. L’energia prodotta dagli impianti nucleari e termici è calata, rispettivamente, del 5% a/a e del 18,8% a/a, mentre quella generata dalle centrali idriche è aumentata del 10,3% a/a.

Il calo della produzione industriale in Russia è in linea con i dati relativi alle economie della zona euro. Secondo la maggiora parte degli esperti di settore, la fase più critica della crisi è stata già superato, e il sistema produttivo russo inizia a mostrare i primi segni di ripresa.

Fonte: www.informest.it

Nessun commento: