lunedì 6 aprile 2009

Tagikistan: la Russia ha inciso per oltre la metà degli investimenti nel Paese

Vyacheslav Svetlichny, incaricato degli affari russi in Tagikistan, ha dichiarato che la metà di tutti gli investimenti stranieri nel Paese proviene dalla Russia.

"Secondo il Servizio Statistico Statale del Tagikistan il Paese ha accumulato oltre 1,4 mld $ diretti agli investimenti stranieri a fine 2008. Il contributo della Russia sull’intero volume degli investimenti diretti accumulati ha raggiunto i 714 mln $" ha spiegato Svetlichny in un rapporto presentato alla conferenza scientifica nazionale tenutasi Dushanbe il 28 marzo e riguardante la sicurezza nei Paesi dell’Asia Centrale e del Medio Oriente e gli effetti della crisi mondiale.
.
"Nonostante la crisi la Russia ha implementato e continua ad implementare molti progetti economici in Tajikistan, di cui i più significativi sono la costruzione dell’idrocentrale Sangtuda N° 1 (oltre 600 mln $), le prospettive geologiche dei campi di gas naturale di Gazprom (circa 500 mln $), il completamento della costruzione dello Hyatt Regency hotel, che diventerebbe il più moderno della regione, da parte della società Russian Hotels affiliata alla Basic Element (150 mln $) e la costruzione di un centro per gli affari a Dushanbe (45 mln $)".
.
La russa InterRAO, che si occupa della costruzione della centrale idroelettrica Sangtuda No. 1, intende iniziare la costruzione di tre idrocentrali di media capacità nel 2009. Gli investimenti complessivi in queste strutture sono stimate a 1 mld $.
.
Il volume commerciale di Russia e Tagiskistan è cresciuto del 28,6% a 1,172 mld $ nel 2008, rispetto al 2007, incidendo per il 25,1% dell’intero volume commerciale del Tagikistan. Le esportazioni della Russia al Tagikistan hanno raggiunto i 1.047 mld $, mentre le esportazioni del Tagikistan verso la Federazione si sono attestate sui 124,4 mln $.
.
Fonte: www.informest.it

Nessun commento: