mercoledì 2 settembre 2009

Polonia - paese fra i meno colpiti dalla crisi

Gli analisti di RGE Monitor hanno deciso di monitorare la situazione economica di paesi che sono riusciti a non essere influenzati dalla crisi economica mondiale. Solo tre Paesi europei, Polonia, Norvegia e Francia, appartengono a questo gruppo.

Gli esperti apprezzano il fatto che la Polonia sia riuscita a mantenere la cresciuta economica nel difficile periodo del primo trimestre dell’anno ed ha enfatizzato un numero di fattori che hanno contribuito alla buona condizione dell’economia nazionale.

Paradossalmente è stato il più moderato tasso di sviluppo osservato in Polonia, rispetto ai Paesi Baltici e ai Balcani che ha fatto si che il rallentamento globale fosse meno dannoso per l’economia. Essere il maggior mercato della regione rende la Polonia relativamente meno dipendente dai recentemente poco prevedibili mercati stranieri nella parte dei beni che non sono esportati e possono essere assorbiti dal mercato domestico del Paese. Anche il tasso di cambio flessibile del Paese e il tasso di interesse che ha segnato il record negativo hanno aiutato a contenere il rallentamento.

Il RGE Monitor enfatizza il fatto che la Polonia si è distinta da altre regioni ed ha incrementato la fiducia degli investitori a maggio assicurandosi 20 mld $ di Flexible Credit Line dal FMI, una speciale misura riservata ai mercati emergenti con una base forte.

Russia Export, da materiali Informest

Nessun commento: