martedì 19 gennaio 2010

Russia - modifiche al dazio sull'importazione di calzature

L'Agenzia Federale delle dogane russa procederà all'aumento del valore doganale minimo calcolabile per le calzature d'importazione.

Secondo il documento, ancora in fase di definizione, per le calzature in pelle di produzione europea ed USA il valore doganale minimo sarà fissato in 30 dollari, mentre verrà limitato a 21 dollari per gli articoli di produzione cinese.

Per gli importatori che operano nel segmento basso del mercato sarà necessario ricorrere agli strumenti giurisdizionali per dimostrare l'effettivo costo di produzione minore rispetto alle soglie fissate.

Il dazio doganale sull'importazione di scarpe in Russia è pari al 10% del valore doganale della merce. La nuova normativa sulla tariffa avrà l'effetto di ridurre la competitività dei prodotti a basso costo e di qualità scadente, con un probabile shift dei consumi verso il segmento medio.

Questo rappresenta un'opportunità interessante per i produttori di scarpe italiani che vogliono esportare in Russia, considerando che il posizionamento medio del prodotto italiano parte proprio dal prezzo soglia di 30 dollari.

RussiaAziende propone agli operatori del settore calzaturiero i seguenti servizi commerciali sul mercato russo:


Russia Export, da materiali Ria Novosti.

Nessun commento: