mercoledì 3 febbraio 2010

Russia - rientra l'emergenza sull'import di alcolici

Le autorità russe hanno iniziato il rilascio di nuove licenze agli importatori di vino e bevande alcoliche in Russia, evitando il paventato blocco della merce in dogana.

Il problema era sorto con l'entrata in vigore dell'accordo sull'Unione doganale tra la Russia, la Bielorussia e il Kazakistan, che rendeva obbligatorio un nuovo tipo di licenza all'import, non reso immediatamente disponibile.

Il rischio di interrompere le forniture, sguarnendo gli scaffali dei supermercati e le cantine dei ristoranti russi è stato evitato, ma ci vorrà ancora qualche settimana per tornare alla piena normalità.

La Russia è ormai uno dei mercati più importanti per i produttori di bevande alcoliche di qualità. Secondo le ultime rilevazioni, il vino è diventato la bevanda più apprezzata dai consumatori russi, mentre crescono anche i segmenti di nicchia, come quello della grappa.

Per i produttori italiani interessati al mercato vitivinicolo della Russia e CSI, RussiaAziende propone servizi commerciali per proporre il proprio prodotto agli operatori locali:

- Nota settoriale - il mercato del vino in Russia

Per informazioni - consultate le pagine dedicate del sito RussiaAziende o scrivete all'indirizzo servizi@russiaaziende.com.

Nessun commento: