giovedì 4 marzo 2010

UE - finanziamenti alle repubbliche ex-sovietiche

L'Unione Europea ha approvato l'ammontare dei contributi destinati agli Stati extracomunitari nell'ambito del programma di aiuti finanziari 2011-2013. Il programma è destinato all'implementazione degli strumenti democratici, dell'istruzione, delle riforme economiche da parte degli Stati beneficiari.

L'Ucraina si conferma come la prima destinazione degli aiuti europei, tra le repubbliche ex-sovietiche, con 470 milioni di euro previsti, anche alla luce del processo di avvicinamento di Kiev all'UE, annunciato da poco dal neoeletto presesidente ucraino Yanukovic.

Oltre l'Ucraina, saranno stati beneficiari la Moldavia (274 milioni di euro), la Georgia (180 milioni di euro), l'Armenia (157 milioni di euro), l'Azerbaijan (122,5 milioni di euro).

Esclusa, per propria richiesta, la Federazione Russa, ormai divenuta un donatore netto nei programmi internazionali di aiuti e contributi allo sviluppo.

Russia Export, da materiali Yandex.

Nessun commento: