lunedì 5 aprile 2010

Russia - problemi per il vino moldavo

Il Rospotrebnadzor (Ente federale russo di controllo dei diritti del consumatore e della sanità), ha dichiarato che alcune partite di vino importato in Russia dalla Moldavia non corrispondono agli standard minimi di qualità stabilite dalla normativa russa.

Il presidente del Rospotrebnazdozr non ha escluso che ciò possa far rivedere il trattamento delle importazioni di vino dalla Moldavia, sino ad arrivare a una sospensione delle licenze degli operatori.

Il vino moldavo ha tradizonalmente dominato il segmento medio-basso del mercato vinicolo in Russia, ma nel 2006 le importazioni di vino dalla repubblica ex-sovietica sono sono state vietate per il contenuto troppo elevato di pesticcidi nel prodotto finale. Nella seconda metà del 2007 il divieto è stato eliminato, ma i produttori moldavi non hanno saputo riconquistare importanti quote di mercato - la fascia più bassa è stata occupata dal vino Bulgaro e sudamericano, mentre nel segmento medio sono dominanti le posizioni dei vini spagnoli e italiani.

In particolare, il vino made in Italy continua a mostrare un'ottima crescita sul mercato russo, sia nel suo segmento tradizionale, quello medio-alto, sia in quello di fascia media.

Per gli operatori italiani del settore vitivinicolo, Russia Export e Russia Aziende propongono strumenti commerciali, liste di distributori, ricerche di mercato, e informazioni di contatto per espandersi sul mercato russo. Per ulteriori informazioni potete scrivere a servizi@russiaaziende.com.

Russia Export, materiali esportati da NR2.

Nessun commento: