martedì 4 maggio 2010

Investimenti italiani in Serbia

La Serbia sta divenendo una destinazione sempre più importante per le imprese italiane, specialmente del settore automotive.

L'investimento più rilevante è quello del gruppo Fiat, che produrrà nello stabilimento di Kragujevac il nuovo modello della Uno, ultima "world car" del Lingotto, in vendita dal 2011. La vettura sarà esportata in tutta l'area europea, incluso il fondamentale mercato russo. Anche la Magneti Marelli, uno dei principali fornitori della Fiat, delocalizzerà la produzione in Serbia, creando un importante indotto nella regione.

La Serbia, grazie a una sempre maggiore integrazione con l'UE, con la quale, dal 1 febbraio 2010, vige un Accordo di stabilizzazione, e al contemporaneo accordo sul Libero scambio con la Russia, offre ottime opportunità per gli investitori esteri, agevolati da una politica fiscale favorevole, una crescente certezza del sistema normativa e solidi rapporti economici Italia-Serbia.

Russia Export, materiali esportati da ICE Belgrado.

Nessun commento: