lunedì 24 maggio 2010

Russia, Bielorussia, Kazakistan - posticipata l'Unione Doganale

L'Unione doganale tra la Russia, la Bielorussia e il Kazakistan non potrà diventare operativa dal 1 luglio 2010, come stabilito in precedenza. Il comunicato è stato diramato dall'ufficio del primo ministro russo, Vladimir Putin.

Alle origini del ritardo - le complessità tecniche sorte nei processi di omogenizzazione degli strumenti doganali e procedurali dei tre Stati membri, necessari per la pubblicazione del nuovo Codice doganale unico. Un sistema complesso che deve tener conto delle diverse soluzioni previste a livello nazionali e degli interessi reciproci dei membri.

Il processo di implementazione della nuova normativa, stabilita con il trattato sull'Unione doganale del 1 gennaio 2010, ha già visto l'elaborazione e l'approvazione di importanti strumenti tecnici, fondamentali per il funzionamento dell'Unione Doganale, come gli standard di sicurezza, le procedure di calcolo delle aliquote all'import e all'export, gli strumenti per la valutazione degli standard di conformità di beni e servizi oggetto degli scambi internazionali.

L'Unione doganale tra Mosca, Minsk e Astana permette la creazione di una immensa zona di libera circolazione delle merci, confinante a Ovest con l'Unione Europea e a Est con la Cina, con una popolazione complessiva di circa 170 milioni di abitanti. Entro il 2012, gli Stati membri prevedono la creazione di uno Spazio economico unico.

Russia Export, da materiali Ria Novosti.

Nessun commento: