lunedì 6 dicembre 2010

Russia - forte crescita per il cioccolato di qualità

Le vendite di cioccolato di qualità in Russia continuano a crescere, rappresentando il mercato russo una delle destinazioni più interessanti per i produttori internazionali anche nel medio e lungo periodo.

Il segmento gourmet, caratterizzato dall'utilizzo di ingredienti di qualità e importati, con un costo almeno pari o superiore a 10 euro/kg, rappresenta il 10% del mercato in termini di quantità e oltre il 35% in termini di valore, con una previsione di crescita del 25% entro il 2014, grazie al progressivo aumento della capacità di spesa dei consumatori russi.

Il cioccolato di qualità venduto in Russia è soprattutto di importazione (oltre il 70% delle vendite complessive), mentre anche la produzione locale è spesso controllata da società estere, tra cui spiccano la Nestlé e le italiane Kraft e Ferrero, da anni presenti sul mercato russo.

La Ferrero, in particolare, è il primo importatore di cioccolato e cioccolatini di qualità in Russia, con una quota di mercato pari al 37% in termini di volume. L'Italia è tuttavia seconda alla Germania per il valore complessivo di import in Russia, con una quota del 18%.

Il mercato del cioccolato di qualità in Russia offre delle opportunità da non sottovalutare per le imprese e i produttori nazionali. Per le aziende italiane del comparto dolciario e cioccolatiero interessate ad esportare verso il mercato russo, RussiaAziende propone servizi commerciali per selezionare potenziali partner sul territorio e promuovere i propri prodotti:

Articoli di interesse:

Nessun commento: