lunedì 10 gennaio 2011

Russia - sempre più attrattiva per i migranti

Nel 2010, la Russia è divenuta la seconda destinazione di flussi migratori in entrata a livello internazionale, preceduta soltanto dagliUSA.

Il paese è altresì al quarto posto per il volume di rimesse in uscita. In complesso, 12,3 milioni di lavoratori immigrati hanno inviato in patria 18,6 miliardi di dollari nel corso dell'anno appena concluso.

I lavoratori stranieri stabiliti in Russia provengono soprattutto dalle repubbliche centro asiatiche dell'ex-URSS (Tagikistan, Turkmenistan, Uzbekistan, Azerbaijan), nonché dall'Ucraina e dalla Moldavia.

I lavoratori stranieri trovano impiego nell'edilizia, nella ristorazione e vendita al dettaglio, nella cura e pulizia del pubblico e del privato, nei trasporti, ove svolgono le mansioni entry level, con una retribuzione spesso molto inferiore a quella degli omologhi russi.

Un discorso a parte è rappresentato dalla migrazione lavorativa di qualità dai paesi occidentali, tra cui anche l'Italia, che sopperisce all'insufficienza di personale locale debitamente formato per le posizioni di alto managment, nella finanza internazionale e nelle società multinazionali operative in Russia.

Russia Export, da materiali BBC.

Nessun commento: