martedì 26 aprile 2011

San Pietroburgo: tre nuovi impianti produttivi nel settore Automotive nel parco industriale Marjino

(ICE) - ROMA,  - L’importanza che il distretto produttivo di San Pietroburgo sta assumendo nel panorama nazionale dell’ Automotive Industry e’ ulteriormente confermato dalla notizia che presso il parco industriale “Marjino” saranno costruiti tre nuovi impianti produttivi, rispettivamente della societa’ “YO-mobile” (autovetture), della societa’ “Yarovit” (autocarri) e “Tekhnoeksim” (componentistica auto), per un investimento totale di 2,5 mlrd di rubli (circa 62,5 milioni di Euro)

La capacita` della fabbrica “YO- Auto” sara` di circa 45 mila autoveicoli all’anno, della fabbrica “Yarovit Motors ” sara’ di circa 6 mila autocarri all’anno, quella di “Tekhnoeksim” sara’ di circa 50 mila set di componenti all’anno. 

L’avviamento della prima fase della costruzione della fabbrica di “YO-Mobile” e` previsto entro il 1 settembre 2012; al completamento del progetto e’ previsto il raddoppio della produzione. “YO-Mobile” e` una nuova autovettura progettata dalla joint venture “Yo-Auto” (ex societa’ City Car, in cui il 51% appartiene al gruppo “Onexim” e il 49% alla societa’ “Yarovit Motors”) e per la quale e’ previsto che il 90% dei componenti saranno di produzione russa. L’investimento previsto e’ di circa 150 milioni di Euro e il prezzo al pubblico della “YO-Mobile” variera’ da 320 mila Rubli (circa 8000 Euro) a 485 mila rubli (circa 12000 Euro) per i modelli piu’ costosi. 

Il termine dei lavori per la costruzione della fabbrica della “Yarovit Motors” societa’ russa di autocarri di proprieta’ di Elgin System (USA) con 51% delle azioni e Tracs & Dumpers (Gran Bretagna) con 49% e` previsto entro il 1 ottobre 2012. Per quanto riguarda la terza azienda “Tekhnoeksim”, l’inizio della produzione e’ previsto entro il 1 settembre 2012. Il nuovo parco industriale “Marjino”, che avra’ una superficie di 130 ettari, sara’ realizzato grazie a un finanziamento dalla Banca VTB, con il quale verranno realizzate le infrastrutture logistiche ed e’ previsto che possa generare circa 1.000 nuovi posti di lavoro. 

Russia Export, da materiali ICE (ICE S. PIETROBURGO)

Nessun commento: