sabato 21 dicembre 2013

Il Сentro dei mobili a Samara Myagkoff ha decorato la facciata del centro commerciale posizionando due sedie gigantesche che sono considerate le più alte in Russia. Oggetti d'arte sono destinati ad evidenziare la selezione diversificata e ricca di mobili per tutti i gusti. Una delle due sedie ha la dimensione di 10 metri di altezza.

Le sedie non rappresentano un'installazione temporanea ma una struttura capitale che fara' parte dell'ingresso presso il centro dei mobili.

Russia Export, da materiali (ICE MOSCA)

giovedì 19 dicembre 2013

Conclusa con successo la 25esima edizione di Mebel a Mosca

Lo scorso 22 novembre si è conclusa presso il centro espositivo Expocentr di Mosca la 25esima edizioni di Mebel, la più importante manifestazione del settore arredamento ed accessori per la casa non solo della Federazione Russa, ma di tutti i Paesi di area CIS. 

Alcuni numeri su quest’ultima edizione: più di 800 espositori provenienti da ben 38 Paesi, 40.000 mq di esposizione, padiglioni riservati per espositori da Bielorussia, Cina, Germania, Italia, Polonia, Portogallo, Romania, Serbia e Turchia. Nell’ambito della manifestazione fieristica si sono svolti come ogni anno forum, conferenze, seminari e meeting dedicati per operatori del settore. 7 sono state le aree tematiche in cui è stata suddivisa l’esposizione: Style, Comfort, Components, Office, Kitchen, Dream, Decor.

Sempre più capillare la presenza di espositori italiani; il Bel Paese, infatti, si conferma uno fra i maggiori esportatori di arredamenti, materiali e accessori nella Federazione Russa soprattutto per quanto riguarda la fascia alta e medio-alta.

Fonte: http://www.meb-expo.ru/

martedì 17 dicembre 2013

Russia - apre il nuovo aeroporto di San Pietroburgo

Il 9 dicembre è stato inaugurato il nuovo termina dell'aeroporto internazionale di San Pietrobugo Pulkovo. Già oggi l'hub di San Pietroburgo è il terzo aeroporto russo per numero di passegeri, dopo Domodedovo e Sheremetyevo, i due scali maggiori della capitale Mosca.

Con l'apertura del nuovo termina si prevede di raggiungere un traffico di 17 milioni di passeggeri annui. La seconda città russa, oltre a essere un importante centro commerciale e politico, è altresì la principale destinazione turistica della Federazione. 

Da poche settimane il vettore low cost numero 1 in Europa, Ryanair, ha annunciato l'inizio dei voli su San Pietroburgo a partire dal 2014.

Russia Export.

lunedì 16 dicembre 2013

Export italiano di prodotti agroalimentari in russia e’ aumentato. Boom del vino.

Come rilevato anche dagli ultimi dati congiunturali ISTAT, le esportazioni agro-alimentari italiane verso la Federazione Russa, tra gennaio e luglio 2013, hanno raggiunto un valore di 338 milioni di Euro, in crescita del 6,8% rispetto allo stesso periodo del 2012. Oggi L’Italia occupa la 13° posizione tra i paesi principali fornitori della Federazione Russa per l’agro-alimentare. 

In particolare, i vini costituiscono la principale merceologia esportata dall’Italia in Russia per un valore di 53 milioni di Euro nei primi sette mesi del 2013, in crescita del 10,3% rispetto al 2012.

Per le aziende italiane del settore agroalimentare o vinicolo che desiderano espandersi sul mercato russo, Russia Aziende propone servizi commerciali dedicati, tra cui:


Per maggior informazioni - consultate le pagine specifiche, o scriveteci a servizi@russiaaziende.com

Russia Export, da materiali (ICE MOSCA)

venerdì 13 dicembre 2013

Russia - crescono le vendite delle calzature

Il mercato russo delle calzature conferma i trend di rapida crescita nel 2012 e nel primo semestre 2013. Particolarmente dinamica lo sviluppo delle vendite nel segmento medio. Maggiori dettagli nell'articolo a cura di "Russia Aziende"

Russia Export

giovedì 12 dicembre 2013

Il turismo russo in italia e’ in costante crescita

ROMA, 05 DIC - Dal 2008 al 2012 il turismo russo verso l’Italia ha continuato a crescere ogni anno a un ritmo costante del 25%, passando dai 438.000 turisti del 2008 ai 793.000 del 2011, fino a toccare il record del milione di presenze nel 2012. E’ un incremento doppio rispetto a quello cinese e brasiliano (rispettivamente del 13% e del 12%), che colloca la Russia al primo posto nel mondo per la crescita dei flussi turistici verso l’Italia

I primi dati del 2013 confermano questo trend positivo, non solo nella stagione estiva, ma anche nella prima parte dell’anno, a testimonianza di come l’Italia sia in grado di proporre un’offerta ampia e diversificata, distribuita sui 12 mesi.

Russia Export, da materiali ICE

lunedì 9 dicembre 2013

Il mercato delle macchine per la lavorazione del legno in russia

Per i costruttori italiani la Russia rappresenta uno dei principali mercati di riferimento, assorbendo una quota del 7% sul totale delle esportazioni. Nel 2012 le vendite italiane in Russia hanno fatto registrare un aumento del 19% rispetto al 2011, per un valore di 76 milioni di Euro.

Nel 2012 l’Italia è stata il 2° fornitore in Russia, dopo la Germania e prima della Cina.

Il trend gennaio-agosto 2013 mostra un andamento altalenante rispetto allo stesso periodo 2012, con esportazioni in valore per 50 milioni di Euro in contrazione dell’1,7% rispetto allo stesso periodo del 2012.

I primi otto mesi del 2013 vedono la Germania in testa, seguita dalla Cina, e l’Italia terza.

Russia Export, da materiali ICE.

Russia - Italia. Nuovi accordi commerciali per la crescita delle relazioni economiche

«Le relazioni commerciali tra Italia e Russia non sono mai state così intense» è quanto ha affermato il Professor Romano Prodi dopo un brevissimo incontro con il Presidente russo Vladimir Putin, durante il vertice tenutosi a Trieste il 26 novembre scorso.

Il prolifero summit Italia-Russia ha dato alla luce 21 accordi bilaterali e le 7 intese bilaterali intergovernative che attireranno investimenti russi ed aiuteranno, conseguentemente, la ripresa economica in Italia.

Il Premier Enrico Letta ha dichiarato che sarà snellita l’ancora pesante burocrazia russa per favorire le procedure doganali per le imprese italiane che esportano in Russia. Ci sono 500 aziende italiane operanti sul mercato russo e 70 unità produttive in loco. Un accordo di tale tipo è il primo del genere per un paese membro dell’Unione europea. Continuare la lettura dell'articolo...

Russia Export, da materiale Meridiani

venerdì 6 dicembre 2013

Turismo in Russia - non solo turisti russi all'estero

I numerosi turisti russi che apprezzano le località di mare e sciistiche di tutto il mondo, non tra le ultime ' in Italia, ormai sono un dato di fatto.

Ma aumenta anche il numero di stranieri che si reca in Russia per motivi di lavoro o di turismo - nel 2012 tale dato è salito del 13%, con terzo anno in crescita consecutiva.

Il maggior numero di stranieri che si reca in Russia proviene dalle ex repubbliche sovietiche, che conservano un forte legame economico con Mosca e spesso forniscono forza lavoro necessaria alla crescita dell'economia russa. Così il 23% del totale delle entrate è dato dai cittadini ucraini, seguiti dagli uzbeki e dai kazaki. 

Gli occidentali, così come i cinesi, si recano in Russia soprattutto per motivi di business. Al primo posto tra gli europei nella Federazione Russa si confermano i tedeschi, con un aumento del 2% rispetto al 2012. 

La Germania è il primo partner UE per la Russia, seguita dall'Italia, e certamente, la radicata presenza dei vettori germanici, in primis Lufthansa e Austrian, sul mercato russo è sia causa che effetto di questo trend. Voli diretti da Francoforte, Monaco, Dusseldorf, Vienna atterrano non solo a Mosca e San Pietroburgo, ma anche a Ekaterinburg, Kazan, Ufa, Chelyabinsk, Rostov, spesso ricolmi al 50% di passeggeri italiani, che, purtroppo, non hanno un vettore nazionale all'altezza...

Russia Export, da materiali RBC

giovedì 5 dicembre 2013

Russia - la regione di Kuban riconosciuta leader nella classifica dell`attrattività per gli investimenti

ROMA, 04 DIC - La regione di Krasnodar , nei primi nove mesi del 2013, si e’ rivelata leader nel rating di attrattività per gli investimenti tra le regioni russe.

Il Ministero dello Sviluppo Regionale della Federazione Russa ha pubblicato un rapporto su economia, finanza e servizi bancari e sociali del paese nel periodo gennaio- settembre 2013.

Nella classifica relativa alla attrattività degli investimenti, la seconda posizione e’ stata raggiunta dal distretto autonomo Nenetskiy, la terza dalla regione di Tyumen.Tra le prime venti regioni in termini di attrattivita’ degli investimenti, si distinguono anche le regioni di Arkhanghelsk , Ryazan e la regione di Lipetsk ,secondo quanto riferito dal servizio stampa del Ministero dello sviluppo strategico della Regione di Krasnodar 

Russia Export, da materiali (ICE MOSCA)

mercoledì 4 dicembre 2013

Russia - l'economia crescerà del 2,3-3,3% nel 2014

Secondo le stime dei diversi analisti, nel 2014 vi sarà un'accelerazione nella crescita dell'economia russa, che passera dal +2% del 2013, al +2,3-3,3% del prossimo anno.

Sia le stime più conservative, che quelle più ottimistiche considerano che, nonostante il permanere di alcune difficoltà strutturali, dalla corruzione alla debolezza del sistema giuridica, la Russia continuerà a crescere, grazie a una progressiva diversificazione dei settori produttivi e all'espansione dell'economia nelle regioni, periferiche e in Siberia.

Russia Export

martedì 26 novembre 2013

La Ryanair volerà in Russia

Il vettore low cost irlandese Ryanair, quinta compagnia aerea mondiale per numero di passeggeri e prima in Europa, ha annunciato l'inizio dei voli per la Russia a partire dalla primavera del 2014. La prima rotta operata sarà tra Dublino e San Pietroburgo.

La mossa di Ryanair, che segue quella della sua concorrente Easyjet, attiva sulla tratta Londra - Mosca dall'estate 2013, incentiverà certamente il turismo da e verso la Russia, non solo dall'Irlanda, ma da tutta Europa. Dublino è infatti una delle basi principali di Ryanair, con numerosissime coincidenze disponibili verso la Francia, l'UK, la Spagna e, naturalmente, l'Italia.

Russia Export, da materiali BBC.


domenica 24 novembre 2013

Russia - cresce il consumo di vini spumanti

Il mercato russo delle bollicine continua a svilupparsi. La crescita su base annua 2012 è stata pari al 6%. Circa un terzo del mercato è localizzato nella capitale, Mosca, e nella sua regione, ma una dinamica molto positiva è stata dimostrata nelle grandi città della Siberia e degli Urali - Kemerovo, Chelyabinsk, Ekaterinburg.

Circa il 60% dei consumi è rappresentato dalla produzione locale, presente sopratutto nei segmenti basso e medio basso dell'offerta e spesso identificabile più come bevande alcoliche gasate a base di uva con aggiunta di zucchero e aromi, piuttosto che come vino vero e proprio.

L'Italia è il leader indiscusso sul mercato russo delle bollicine importate, sia nella fascia bassa (spumante tipo Asti), che in Russia pero' gode di un posizionamento decisamente più alto che in Italia, sia nella fascia media e medio alta, con la "scoperta" dei prodotti più ricercati, di provenienza Franciacorta o Valdobbiadene. 

La preferenza del consumatore russo verso le bollicine rende la Russia una delle destinazioni più importanti per i produttori italiani. Oggi, la grande sfida è certamente rappresentata dalle regioni più lontane da Mosca.

Russia Export, da materiali RBC

venerdì 8 novembre 2013

Russia, trasporto passeggeri aereo aumentato del 15%

Secondo i dati dell’ente Rosaviatsia nel periodo gennaio-settembre 2013 il traffico di passeggeri delle compagnie aeree russe e’ aumentato del 14,5 % rispetto allo stesso periodo dello scorso anno - per un totale di 65,140 milioni di persone. In questo periodo sono state trasportate 730,3 mila tonnellate di posta e merci, in aumento dell'1,6% rispetto al periodo gennaio - settembre 2012; il volume delle merci trasportate è aumentato dell'1% - fino a 3,684 miliardi di tonnellate - chilometro.

Solo nel mese di settembre , le compagnie aeree hanno trasportato di 8,453 milioni di persone, l'8,4% in più rispetto a settembre 2012; il traffico è cresciuto del 5,2 % fino a 21,3 miliardi di passeggeri per chilometro .

Russia Export, da materiali Portalino Pianta Russia e fonte: ICE

mercoledì 16 ottobre 2013

Russia - la dinamica sul mercato dei latticini e formaggi

Il mercato russo dei latticini e dei formaggi è strutturato in tre grandi macro segmenti. 

La produzione locale, che copre prevalentemente la domanda medio-bassa, con tuttavia, alcune punte di eccellenza soprattutto nei prodotti freschi e HoReCa. La produzione locale compre il 90% della domanda.

La produzione importata dai paesi limitrofi, a forte vocazione agricola, come la Bielorussia, l'Ucraina, la Lituania e la Polonia. In particolare, circa il 50% del totale delle importazioni proviene dalla vicina Bielorussia, che si avvantaggia anche del regime di unione doganale con la Russia.

Infine, circa il 30% dell import provieni dai paesi cosiddetti lontani, in particolari dell'area UE. Queste importazioni sono rappresentati soprattutto dai formaggi di qualità. 

Nei primi mesi del 2013, mentre sono diminuite le importazioni dai paesi limitrofi, si assiste a un trend positivo per i formaggi europei ed italiani. L'effetto è imputabile in particolare all'entrata della Russia nella OMC, che ha reso più semplici, economiche e trasparenti le operazioni di import export verso la Federazione Russa.

Russia Export, da materiali RBC.


martedì 15 ottobre 2013

"Russia e Paesi dell'ex Unione Sovietica" - seminario a Brescia - 27 novembre 2013

Il seminario organizzato da PRO BRIXIA - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Brescia, in collaborazione con Unioncamere Lombardia, si terra' mercoledi' 27 novembre 2013 alle ore 14.00 presso la sede della Camera di Commercio, Via Einaudi 23.

La partecipazione e' a titolo gratuito

Obiettivo dell’incontro presentare le opportunita' commerciali, l’approccio culturale e linguistico, i problemi contrattuali ricorrenti, gli ostacoli rappresentati dal quadro giuridico locale e internazionale, i problemi burocratici e i differenti modi di negoziare .

Verranno inquadrati i principali problemi contrattuali tipici relativi all’area di interesse, i diversi approcci alla negoziazione (cultura, prassi commerciale, burocrazia) e alle normative locali che hanno un impatto sull’operazione commerciale (fiscale, doganale, contrattuale).

A seguire le aziende interessate potranno avere incontri bilaterali gratuiti con l’esperto legale e con l’esperto commerciale.

Per visualizzare il programma e la scheda di adesione agli incontri: 


Informazioni:
PRO BRIXIA
Dr.ssa Mariacristina Prisco
Tel. 030/3725259
e-mail:missioni@probrixia.camcom.it

Russia Export, da materiali Lombardia Point

venerdì 11 ottobre 2013

Russia - stabile crescita per il mercato della frutta


Il mercato della frutta in Russia continua a dimostrare una crescita stabile e continua ormai da 5 anni. A crescere sono soprattutto le importazioni.

Ovviamente, il trend positivo dell'import è trainato dalle vendite, che segnano un +9% su base annua 2012 e un +15% nel primo trimestre del 2013.

La produzione locale è minima, con una quota di mercato del 33%, imputabile soprattutto a semi di girasole e zucca, tradizionalmente molto apprezzati dal consumatore russo, e ai frutti di bosco. 

La Russia rappresenta un mercato sempre più importante anche per i produttori ortofrutticoli italiani. Se la vostra azienda desidera esplorare il mercato russo come un nuovo sbocco per i vostri prodotti, inviate una mail a servizi@russiaaziende.com. Saremo lieti di fornirvi una consulenza completa ed assistervi nei processi di trasporto, certificazione, sdoganamento e ricerca clienti in Russia.

Russia Export, da materiali RBC

giovedì 10 ottobre 2013

LA RUSSIA TRA I PRINCIPALI ESPORTATORI MONDIALI DI PELLETS COMBUSTIBILE

ICE) - ROMA, 07 OTT - A partire dal 2003, in dieci anni, in Russia sono stati costruiti più di 200 impianti di produzione di pellets - dai piccoli reparti di una capacità annuale di un centinaio di tonnellate alle fabbriche di grandi dimensioni con la capacita produttiva di un milione di tonnellate.

Già nel 2011, la Russia ha prodotto più di 1 milione di tonnellate di pellets, che hanno consentito al paese di prendere il quinto posto nel mondo dopo la Svezia , la Germania , il Canada e gli Stati Uniti .
Geografia delle consegne - dall'Europa occidentale verso sud-est asiatico.
La Russia è diventata uno dei maggiori esportatori mondiali di questo prodotto: Nel 2012 , i pellets sono esportati in 16 paesi. La produzione di pellets nel 2012 e’ stat raddoppiata .

Nel 2012 , il 47 % di tutte le esportazioni di pellets dalla Russia è stata effettuata in Danimarca , un altro 32 % in Svezia

Russia Export, da materiali (ICE MOSCA)

martedì 8 ottobre 2013

Russia, Igristie Vina si espande in Italia

“Igristie vina”, la più grande compagnia produttrice di spumanti in Russia entro la fine dell’anno concluderà l’acquisto del 70% del produttore vinicolo italiano Contarini. Per acquisire la compagnia, l’azienda russa insieme agli investitori pagherà in totale 8 milioni di euro. La crisi delle case vinicole europee le ha trasformate in oggetti interessanti dal punto di vista dell’assorbimento: “Russki Standart”, “Ladoga” e “Arbau Druso” possiedono già agricolture proprie in buona parte del vecchio Continente.

Russia Export, da materiali Portalino Pianeta Russia.

Russia, primo stabilimento italiano per produrre pannelli isolanti

L’investitore del progetto è il gruppo industriale italiano MANNI GROUP SPA. In precedenza, i rappresentanti della società si sono rivolti al governo della regione di Volgograd con la proposta di costruire il proprio stabilimento su questo territorio, dichiarando in particolar modo la disponibiltià a investire quasi un miliardo di rubli nella nuova produzione. Il Governatore Sergey Bozhenov ha approvato quasi subito l'idea e ha incaricato immediamente il governo regionale di offrire agli investitori una scelta di diverse aree per la costruzione della fabbrica, nonchè a fornire tutta l'assistenza necessaria per la soluzione di problemi di ingegneria. Gli italiani hanno scelto la città Volzhskiy, dove è stato trovato un terreno adatto di 4 ettari. Il progetto di investimento, denominato OOO Izobud -Yug, è stato approvato dal consiglio degli investimenti della Regione di Volgograd.

Gli italiani hanno scelto la regione di Volgograd per le condizioni interessanti riservate agli investitori: la legislazione regionale e federale per tali progetti prevede il sostegno statale, tra cui agevolazioni fiscali.

Russia Export, da materiali Portaliano Pianeta Russia, Fonte: ICE

martedì 17 settembre 2013

Russia ecommerce - la PayPal ora anche in rubli

Il più importante sistema di pagamenti on line, la PayPal, presente sul mercato russo dal 2013, ha iniziato a lavorare anche i trasferimenti di danaro nella valuta locale, il rublo, stringendo collaborazioni nell'ambito del sistema bancario russo.

Questo faciliterà gli acquisti ai clienti rusi, ma anche il lavoro dei venditori stranieri, su quello che sta diventando il più importante mercato dell'ecommerce a livello europeo.

Con PayPal vendere on-line ai russi diventa sicuro, rapido e comodo. Per maggiori dettagli e sulle opportunità di creare un sito di commercio elettronico rivolto alla Russia, visitate il nostro portale www.russiaaziende.com.

Russia Export, da materiali BBC

lunedì 16 settembre 2013

Azerbaijan – incontro tecnico-operativo sulle potenzialità di inserimento commerciale e progetto di sviluppo commerciale della filiera abitare

Azerbaijan si assiste ad una forte espansione del comparto edile e delle infrastrutture, per quanto riguarda sia le nuove costruzioni sia l’ammodernamento dell’esistente. Pertanto il mercato azero offre alle aziende italiane interessanti opportunità di business nella filiera abitare (mobile, arredo, edilizia, impiantistica, servizi di urbanizzazione primaria e secondaria, ecc.) e nel comparto energia ed ambiente. In tale contesto, Concentro – Azienda Speciale della CCIAA di Pordenone e Unindustria Pordenone, in collaborazione con INFORMEST Consulting S.r.l., organizzano un progetto di sviluppo commerciale della filiera abitare in Azerbaijan, finalizzato all’orientamento, assistenza ed accompagnamento delle imprese nei processi di internazionalizzazione verso il mercato azero. 

L’iniziativa sarà presentata in occasione di un incontro tecnico che si svolgerà il giorno 17 settembre p.v. alle ore 15.00 presso l’Unione degli Industriali di Pordenone, Piazzetta del Portello, 2. L’incontro si pone l’obiettivo di presentare alle aziende regionali le potenzialità e modalità di inserimento commerciale in Azerbaijan; inoltre l’incontro vuole introdurre il prossimo evento di incoming di una delegazione di buyer provenienti da Azerbaijan, Ucraina e Oblast della Federazione Russa con B2B mirati e visite aziendali che sarà organizzata a Pordenone nei giorni 30-31 ottobre 2013 a beneficio di aziende regionali della filiera abitare e dei comparti energia ed ambiente.

Per maggiori dettagli, consultare il sito Informest Consulting.

lunedì 26 agosto 2013

Russia - cresce la spesa per casalinghi e articoli da cucina

Il mercato russo degli articoli da cucina e casalinghi segna una crescita del 9%. La classifica delle regioni che consumano di più continua ad essere guidata dal Distretto federale centrale, ove si trova la capitale Mosca, seguito dalla regione di San Pietroburgo e dal bacino del Volga, ove si concentrano alcune delle maggiori città russe.

Un canale sempre più importante per il settore è quello del commercio elettronico, che si sposa perfettamente con l'offerta e può agevolarsi per numerose referenze merceologiche del sistema agevolato di importazioni, che consente, in ottemperanza alla normativa russa vigente, di inviare merce per un valore commerciale sino a 1000 euro al mese ai privati consumatori senza obblighi IVA e di sdoganamento.

Vendere on-line casalinghi sul mercato russo appare quindi come una nicchia molto interessante e appetibili, soprattutto per chi riesca strutturare un'offerta qualitativamente buona, che punti sui prodotti mede in Italy, con una forte componente design.

Se desiderate impostare un'attività di ecommerce rivolta alla Russia, saremo lieti di assistervi nella pianificazione, realizzazione e promozione del vostro negozio elettronico in russo. Per qualsiasi informazione e domanda in merito, scriveteci a servizi@russiaaziende.com.

sabato 27 luglio 2013

Vino - export da record +338% in Russia

Ottimi dati sul fronte dell'export del vino italiano in Russia nei primi mesi del 2013. In realtà, il prodotto italiano cresce su tutti i mercati mondiali ed europei, ma è Mosca a fornire i numeri più appaganti (sebbene un po' "falsati" in riferimento al netto calo del 2012 dovuto a problemi amministrativi e di certificazione - c'è crescita, ma anche molto recupero).


Crescono i volumi dell'export (+10,8%), ma sopratutto i valori (+25,2%), con una performance particolarmente frizzante (bisogna dirlo), delle bollicine, che segnano un +338%, surclassando completamente la concorrenza spagnola e francese. Avanti così!

Russia Export, da materiali Corriere della Sera

lunedì 15 luglio 2013

Azerbaijan - progetto di investimento KHAZAR ISLAND

Si tratta della costruzione di 41 isolotti artificiali che potranno ospitare circa 2 milioni di persone, dove si prevede la realizzazione di edifici Hotel, n. 50 Ospedali, n. 150 scuole, appartamenti e Centri Commerciali, Porti Turistici, alla pari di Dubai, nonche’ l’operazione piu’ ardua riguardera’ la bonifica delle acque che ospiteranno il prestigioso progetto.

E’ prevista , inoltre, la costruzione di un aeroporto e di un circuito automobilistico di “Formula 1”. Il progetto e’ gia’ stato avviato.

Russia Export, da materiali ICE

giovedì 4 luglio 2013

INCOMING dai paesi target: RUSSIA-CINA-INDIA

D.G. Agricoltura della Regione Lombardia, Unioncamere Lombardia e il Sistema Camerale lombardo con il coordinamento di Promos-CCIAA Milano organizzano

INCOMING dai paesi target: RUSSIA-CINA-INDIA
24 - 25 luglio 2013

Milano, Palazzo Affari ai Giureconsulti
P.zza Mercanti 2 - Sala Esposizioni

La partecipazione all'iniziativa comprende:

1 postazione per presentazioni aziendali
Servizio di interpretariato - ogni buyer ove necessario sara' accompagnato da un'interprete professionista
servizio di catering a supporto della realizzazione di degustazioni prodotto (il servizio incude: bicchieri, piatti, coltelli, forchette, tovaglioli, pane ove necessario, tagliere in condivisione con gli altri partecipanti, acqua)
Per le imprese vitivinicole saranno messi a disposizione contenitori con ghiaccio per il raffreddamento del vino in condivisione con tutte le imprese
Ciascuna impresa avra' a propria disposizione il materiale nell'arco orario degli incontri B2B.Si raccomanda di presentarsi mezz'ora prima dell'orario fissato per gli incontri se si necessita di raffreddare il vino
NON saranno forniti materiali aggiuntivi rispetto a quanto sopra specificato
Scadena Adesioni: Entro il 10 luglio 2013
le aziende interessate dovranno inviare debitamente compilato il contratto di servizi allegato
Quota Participazione: €300+IVA
Circolare informativa
Per maggiori informazioni contattare:
PROMOS - FEDERICA GAGLIARDI
TEL. 02/85155270
E-mail: federica.gagliardi@mi.camcom.it

martedì 2 luglio 2013

Cresce il mercato della profumeria e cosmesi in Russia

Il mercato del prodotti cosmetici russo ha raggiunto nel 2012 un valore di 13,8 miliardi di euro, con una crescita del 15% su base annua. Di questi, 2,48 miliardi sono imputabili al segmento profumeria.

Le vendite dei prodotti cosmetici in Russia crescono su tutti i canali, con una performance particolarmente positiva delle vendite on line. L`unico canale di vendita a segnare una contrazione, come in tutti i mercati sviluppati, e quello diretto del porta a porta. 

I grandi brand internazionali dominano il mercato russo, mentre i produttori locali sono ancora degli outsider. Cresce l'importanza del segmento biologico.

La combinazione dei due trend - sviluppo della cosmesi, profumeria e parafarmaco, con la contemporanea crescita del segmento e-commerce in Russia, rappresentano un'opportunità molto interessante per le aziende di settore che desiderino aggredire il mercato russo. Per ulteriori informazioni, potete inviare una mail a servizi@russiaaziende.com

Russia Export

venerdì 28 giugno 2013

Russia, business incubator a Parma

Grande successo, in termini di presenza ma anche e soprattutto in termini di business, per l’evento Russia Business Incubator, che Italia del Gusto, il consorzio privato che include le migliori aziende italiane nel settore alimentare e vinicolo, ha realizzato per favorire l’export delle aziende italiane sul mercato russo. Per due giorni, presso la Sala dei 300 delle Fiere di Parma, i principali importatori e distributori della Russia, di cui 5 invitati grazie al supporto di ICE MOSCA, hanno incontrato le aziende consorziate con l’obiettivo di creare nuovi rapporti commerciali e rafforzare le esportazioni nel Paese. L’export italiano verso la  in continuo aumento. Nei primi tre mesi di quest’anno ha registrato una crescita del 6,2% rispetto allo stesso periodo del 2012, occupando così la sesta posizione nella graduatoria dei principali fornitori della Russia e superando la Francia, che a fine 2012 aveva registrato 10 miliardi di export contro i 9 miliardi dell’Italia.

In particolare, sempre nel primo trimestre 2013, le esportazioni dell’agroalimentare italiano sono cresciute del 33% arrivando a oltre 100 milioni di euro. Come dimostrano i dati delle Dogane Russe, i prodotti più consolidati sul mercato russo - che rappresentano oltre l’80% dell’import russo del settore agroalimentare Made in Italy - hanno conseguito, in generale, ottimi risultati: gli spumanti sono cresciuti del 467% (17 mln €), i formaggi e latticini del 43% (8,3 mln €), le paste alimentari del 29% (12,2 mln €), i vini imbottigliati del 25% (26 mln €), caffé e te del 21% (10,2 mln €), pasticceria e panetteria del 17% (8,2 mln).

Russia Export, da materiali Portalino - Pianeta Russia

martedì 25 giugno 2013

Kazakistan - partecipazione collettiva a KazBuild 2013

L'ICE organizza la partecipazione collettiva di aziende italiane del settore edilizia all'edizione di Kazbuild che si terrà dal 3 al 6 settembre 2013 ad Almaty. 

La collettiva è aperta ad un massimo di 13 aziende produttrici di materiali da costruzione, finiture per l'edilizia, rivestimenti per pavimenti e superfici, porte, finestre, cancellate e soluzioni per l'edilizia.Le risorse energetiche del Paese hanno trainato lo sviluppo edilizio, favorito anche dalla vastità dello spazio utile e dalla richiesta di abitazioni, alberghi, centri commerciali e altre strutture urbane, oltre che infrastrutture. Il nascente interesse turistico verso il Kazakhstan, unito alla nuova ricchezza accumulata presso fasce alte della popolazione, guidano un nuovo lifestyle che guarda all’occidente europeo soprattutto nello stile di progettazione urbano, di cui Astana è
un esempio.

Di anno in anno le imprese italiane rinnovano la loro partecipazione a questo evento, a conferma delle ottime opportunità che il Paese offre.


Russia Export, da materiali ICE

sabato 22 giugno 2013

Buyer e giornalisti russi a Pitti Uomo

(ICE) - ROMA, 21 GIU - Grande interesse e attenzione da parte dei 4 buyer provenienti da Mosca, San Pietroburgo, Makhachkala, Vologda e 4 giornalisti da Mosca e San Pietroburgo che hanno partecipato alla missione, organizzata dall'Ufficio ICE di MOSCA, per visitare la fiera PItti Uomo 84 - la manifestazioni internazionale leader a livello mondiale per l’abbigliamento uomo, svolta a Firenze, alla Fortezza da Basso, dal 18 al 21 giugno.

I delegati hanno avuto modo di apprezzare i 1043 i marchi presenti. Pitti Uomo ha confermato la sua grande internazionalità, con una quota di aziende estere che ha raggiunto il 40%, complessivamente da 30 paesi esteri.

lunedì 17 giugno 2013

La Sardegna si fa conoscere a San Pietroburgo

Unioncamere Sardegna, in collaborazione con la Regione Sardegna, il Centro Estero delle Camere di Commercio della Sardegna-Italia, Agenzia ICE e CCIR, organizza la visita di una delegazione di imprenditori sardi a San Pietroburgo dal 28 al 31 maggio, al fine di promuovere la creazione di relazioni commerciali con le aziende locali. 

Per l’occasione sarà realizzata una degustazione di vini sardi presso la Scuola per Sommelier e un coking-show presso la Scuola di Cucina Italiana Gusto di San Pietroburgo, nonché incontri B2B e visite presso punti vendita della città.

Russia Export, da materiali Italplanet

mercoledì 12 giugno 2013

Cresce la produzione di formaggio in Russia

Il mercato del formaggio in Russia vede crescere la produzione locale, ma resta ancora fortemente dipendente dalle importazioni, che rappresentano da sole il 43% delle vendite (dati totali 2012).

Il prodotto nazionale, sebbene risponda sopratutto alla domanda nei segmenti basso e medio basso, vede un progressivo miglioramento della qualità, anche grazie all'importazione di tecnologia e know-how esteri, spesso italiani. 

Il formaggio made in Italy, soprattutto mozzarella fresca e grana stagionato, continua ad essere conosciuto e consumato soprattutto nelle grandi città, in primis Mosca.

Russia Export, da materiali RBC

Produttore o distributore caseario interessato al mercato russo? Scopri il servizio "Selezione importatori e distributori del settore alimentare in Russia", una lista di contatti commerciali aggiornati e completi, per proporre il tuo prodotto nel mercato della Federazione Russa.

martedì 11 giugno 2013

PayPal arriva in Russia

Il sistema di pagamenti sicuri on-line PayPal sbarca in Russia. La piattaforma, già usata da milioni di utenti ed esercizi di commercio elettronico consente di inviare e ricevere pagamenti istantanei e in totale sicurezza, apre nuove possibilità a chi desidera entrare nel florido mercato dell'e-commerce in Russia.

Maggiori dettagli sul sito di RussiaAziende.com

lunedì 10 giugno 2013

Russia, vino italiano a Mosca e San Pietroburgo

Grande interesse per il tour di promozione del vino italiano Great Italian Wines che I.E.M International Exhibiton Management, con il supporto di ICE Mosca, ha organizzato, con workshop, degustazioni e seminari, martedi’ 28 maggio presso l’Hotel Metropole. Proseguito poi, con altrettanto successo, a San Pietroburgo il 30 maggio, con la seconda tappa. La manifestazione ha visto la partecipazione di oltre 80 aziende, inclusi importanti gruppi come il Consorzio Tutela Vini Collio e Carso, l’Istituto del Vino di Qualità Grandi Marchie e l’U.VI.VE Unione Consorzi Vini Veneti.

Insieme al workshop business to business, il programma includeva una sezione educational e di promozione, con seminari e degustazioni guidate, riservate al top trade ed alla stampa, per favorire la diffusione della cultura del bere vino italiano, nonché la promozione mediatica dell’evento.

L’ufficio ICE di Mosca, ha curato, a supporto delle aziende italiane presenti, il coordinamento di una missione di 16 selezionati buyer provenienti da diverse citta’ delle regioni russe tra cui Krasnoyarsk, Omsk, Novokuznetsk, Krasnodar, Barnaul, Novisibirsk, nonche’ da Minsk e Yerevan.

Le quote di mercato occupate dall’Italia sono aumentate nel corso del 2012, raggiungendo una dimensione pari al 25% dell’intero valore delle importazioni vinicole russe. Il divario rispetto agli altri competitor si e’ allargato, e specialmente nel settore degli spumanti, dove l’Italia rappresenta il primo fornitore della Federazione, occupando quasi il 70% del mercato.

Russia Export, da Fonte: ICE

Per gli operatori vitivinicoli italiani, RussiaAziende propone una selezione di servizi dedicati, tra cui:

- Liste contatti importatori e distributori vino Russia
- Strumenti di presentazione commerciale
- Strumenti di promozione informatica e on line
- Partecipazione a fiere ed eventi del settore vino in Russia

domenica 9 giugno 2013

Russia - cambia il leader della grande distribuzione

Cambiamento al vertice del mercato GDO in Russia. X5 Retail Group, che opera attraverso la rete di supermercati Perekrestok e discounter Pjaterochka, cede lo scettro del primo operatoro GDO russo alla concorrente Magnit.

Nel primo trimestre del 2013 i ricavi della Magnit sono stati pari a 131 miliardi di rubli, mentre quelli del gruppo moscovita sono rimasti fermi a 126 miliardi.

La dinamica dimostra l'elevato potenziale dei mercati regionali russi e delle città medio piccole, ove la Magnit è tradizionalmente più forte e radicata, riflettendo al contempo una certa saturazione del segmento nelle città più importanti, in primis Mosca e San Pietroburgo, dove è più presene la X5 Retail.

Il mercato della grande distribuzione russo appare come una destinazione di primaria importanza per i produttori italiani, soprattutto del settore agroalimentare e vitivinicolo.

Russia Export, da materiali RBC

sabato 25 maggio 2013

Mosca - 9 centri commerciali nuovi aperti nel 2012

Nel corso del 2012, nella capitale della Russia sono stati inaugurati nove centri commerciali di grandi dimensioni, per una superficie complessiva di 337,5 metri quadri.

Nonostante i valori assoluti rimangono elevati, la dinamica delle crescita delle aree commerciali a Mosca dimostra un rallentamento, che ha avuto inizio ancora nel 2008-2010, all'arrivo della crisi internazionale.

Tuttavia, già per il biennio 2013-2014 si attende una netta inversione del trend, con l'apertura di oltre 2,5 milioni di metri quadri di aree commerciali a Mosca, e una costante espansione delle reti nelle regioni russe, in particolare verso le città medie, con una popolazione tra i 60.000 e i 300.000 abitanti.

Russia Export, da materiali RBC


venerdì 24 maggio 2013

Un nuovo aeroporto low cost per Mosca

Un nuovo aeroporto specializzato nel traffico low cost potrebbe presto sorgere nella regione di Kaluga, a poche decine di chilometri da Mosca.

La capitale russa é già servita da tre aeroporti internazionali - Sheremetyevo, Domodedovo e Vnukovo, ma la futura liberalizazione dello spazio aereo russo aprirà i cieli ai vetttori low cost, rendendo attuale la presenza di uno scalo dedicato.

Il primo vettore europeo low cost che ha avviato i collegamenti con Mosca e la britannica Easyjet che garantisce voli plurisettimanali con Londra dalla primavera di quest'anno.

Russia Export

martedì 21 maggio 2013

Russia - il mercato dei succhi di frutta cresce oltre 17%

Il mercato russo dei succhi di frutta é cresciuto del 17,5%  nel 2012, arrivando a rappresentare circa un quinto del totale dell vendite di bevande analcoiche, al pari delle acque minerali e delle bevande gassate.

Il succo bevuto in Russia é prodotto localmente, ma quasi nella totalità dei casi, da materie prime (concentrati) di importazione.

Il prezo medio al dettaglio nel segmento basso si attesta sui valori prossimi a 45 rubli (circa 1,1 euro), mentre nelsegmento medio é di 55-57 rubli. La crescente presenza di prodotto a marchio proprio nel retail é una delle maggiori novità degli ultimi mesi.

Russia Export, da materiali RBC

lunedì 20 maggio 2013

BUYER RUSSI A TARI' MONDO PREZIOSO

(ICE) - ROMA, 17 MAG - Attenzione e interesse hanno espresso i 6 buyer che hanno partecipato alla missione, organizzata da ICE MOSCA, in visita a TARI Mondo Prezioso, Salone del gioiello contemporaneo che si e’ svolto , dal 10 al 13 maggio, nello spazio fieristico del TARI a Marcianise (CE). In particolare i 6 operatori provenienti da Mosca hanno potuto apprezzare l’alta manifattura della gioielleria Italiana presentata dagli oltre 500 espositori.

Il salone del centro orafo Tarì rappresenta uno degli incontri immancabili per gli operatori del settore italiano, presentando le nuove tendenze della gioielleria, orologeria, argenteria e oreficeria, e si conferma come prima fiera del settore orafo per il centro sud Italia.

Russia Export, da materiali ICE

giovedì 14 febbraio 2013

PORDENONE, 26 FEBBRAIO 2013: EXPOLIVE: OPPORTUNITA’ DI BUSINESS CON LA FEDERAZIONE RUSSA

Informest informa che è a disposizione delle imprese del Friuli Venezia Giulia lo strumento innovativo per aumentare le opportunità di business con la Federazione Russa: www.expolive.it, un portale voluto dall'amministrazione regionale a supporto dell'internazionalizzazione delle realtà imprenditoriali regionali ed espressamente dedicato, in questa prima fase pilota, alla Federazione Russa. 

ExpòLive è una piattaforma interamente in inglese, ad accesso gratuito, che consentirà alle imprese di disporre di una propria vetrina virtuale dove promuovere i propri prodotti e servizi. La piattaforma ExpòLive sarà presentata ufficialmente il prossimo 26 febbraio 2013 presso la Fiera di Pordenone nel corso del Convegno "ExpòLive – opportunità di business con la Federazione Russa", un'occasione per scoprire come sta cambiando la Federazione, in quale direzione si muovono le principali riforme in atto, quali sono gli scenari sociali, istituzionali ed economici. 

Il convegno, di cui è allegato il programma, si propone di raccogliere le testimonianze di imprenditori regionali già da tempo impegnati in Russia e altresì di dare spazio agli interventi di autorevoli opinion maker internazionali, come l'Economist. Le aziende interessate a promuoversi gratuitamente possono visitare la piattaforma www.expolive.it . 

Per maggiori informazioni è possibile contattare gli ufficio di Informest allo 0481 597411. Per scaricare il programma cliccare qui.

Russia Export, da materiali Informest Consulting

mercoledì 6 febbraio 2013

Russia - nuova corte specializzata in proprietà intellettuale

A partire dal 1 febbraio 2013, in Russia, è operativa la Corte Specializzata della Proprietà Industriale esclusivamente competente a giudicare in materia. Le controversie relative a diritti d’autore restano, invece, di competenza delle corti di giurisdizione generale.

La Corte Specializzata della Proprietà Industriale è stata istituita con la legge federale costituzionale nr. 4-FKZ del 6 dicembre 2011, norma che si pone al vertice di una numerosa serie di riforme adottate dalla Federazione Russa, a partire dal 2006, volte a rafforzare la tutela della proprietà industriale e ad adeguarsi agli standard internazionali.

La protezione dei diritti di proprietà industriale nella Federazione Russa è sempre stata uno dei maggiori ostacoli agli investimenti stranieri in Russia. Infatti, sebbene la Russia abbia fatto grossi passi avanti nell’ambito di questa disciplina - in conformità alle direttive dell’Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale (WIPO) e previsioni dell’Organizzazione del Commercio Internazionale (WTO) - a livello pratico, molte norme adottate rimanevano disapplicate e/o venivano applicate in maniera differenziata, a seconda della nazionalità del soggetto che agiva per la tutela dei propri diritti.

Un ulteriore pregiudizio ad un effettiva tutela dei diritti di proprietà industriale era costituito anche dalla lentezza dei procedimenti soprattutto per quanto riguarda i contenziosi relativi ai brevetti, che in Russia sono numerosissimi, dovuti prevalentemente al fatto che l’autorità amministrativa non effettua alcuna ricerca al momento della registrazione di un brevetto, che quindi rimane registrato fino a quando non ne sia disposta la cancellazione a seguito di una decisione giudiziaria e/o di un procedimento amministrativo.

Le recenti riforme hanno dunque dato più fiducia agli investitori stranieri sia sotto il profilo sostanziale della disciplina della proprietà industriale, sia sotto il profilo della sua tutela giurisdizionale ed amministrativa. Le riforme sono state decisive nell’armonizzare la disciplina della proprietà industriale in Russia con l’ordinamento italiano e in generale con i principali ordinamenti europei e dei paesi aderenti al WTO.

Russia Export, da materiali NewsMercati