venerdì 28 giugno 2013

Russia, business incubator a Parma

Grande successo, in termini di presenza ma anche e soprattutto in termini di business, per l’evento Russia Business Incubator, che Italia del Gusto, il consorzio privato che include le migliori aziende italiane nel settore alimentare e vinicolo, ha realizzato per favorire l’export delle aziende italiane sul mercato russo. Per due giorni, presso la Sala dei 300 delle Fiere di Parma, i principali importatori e distributori della Russia, di cui 5 invitati grazie al supporto di ICE MOSCA, hanno incontrato le aziende consorziate con l’obiettivo di creare nuovi rapporti commerciali e rafforzare le esportazioni nel Paese. L’export italiano verso la  in continuo aumento. Nei primi tre mesi di quest’anno ha registrato una crescita del 6,2% rispetto allo stesso periodo del 2012, occupando così la sesta posizione nella graduatoria dei principali fornitori della Russia e superando la Francia, che a fine 2012 aveva registrato 10 miliardi di export contro i 9 miliardi dell’Italia.

In particolare, sempre nel primo trimestre 2013, le esportazioni dell’agroalimentare italiano sono cresciute del 33% arrivando a oltre 100 milioni di euro. Come dimostrano i dati delle Dogane Russe, i prodotti più consolidati sul mercato russo - che rappresentano oltre l’80% dell’import russo del settore agroalimentare Made in Italy - hanno conseguito, in generale, ottimi risultati: gli spumanti sono cresciuti del 467% (17 mln €), i formaggi e latticini del 43% (8,3 mln €), le paste alimentari del 29% (12,2 mln €), i vini imbottigliati del 25% (26 mln €), caffé e te del 21% (10,2 mln €), pasticceria e panetteria del 17% (8,2 mln).

Russia Export, da materiali Portalino - Pianeta Russia

Nessun commento: