mercoledì 16 ottobre 2013

Russia - la dinamica sul mercato dei latticini e formaggi

Il mercato russo dei latticini e dei formaggi è strutturato in tre grandi macro segmenti. 

La produzione locale, che copre prevalentemente la domanda medio-bassa, con tuttavia, alcune punte di eccellenza soprattutto nei prodotti freschi e HoReCa. La produzione locale compre il 90% della domanda.

La produzione importata dai paesi limitrofi, a forte vocazione agricola, come la Bielorussia, l'Ucraina, la Lituania e la Polonia. In particolare, circa il 50% del totale delle importazioni proviene dalla vicina Bielorussia, che si avvantaggia anche del regime di unione doganale con la Russia.

Infine, circa il 30% dell import provieni dai paesi cosiddetti lontani, in particolari dell'area UE. Queste importazioni sono rappresentati soprattutto dai formaggi di qualità. 

Nei primi mesi del 2013, mentre sono diminuite le importazioni dai paesi limitrofi, si assiste a un trend positivo per i formaggi europei ed italiani. L'effetto è imputabile in particolare all'entrata della Russia nella OMC, che ha reso più semplici, economiche e trasparenti le operazioni di import export verso la Federazione Russa.

Russia Export, da materiali RBC.


Nessun commento: